Permission Denied: controllo delle applicazioni su Android

permission free controllo delle applicazioni titolo Permission Denied: controllo delle applicazioni su Android

Uno degli aspetti che apprezzo molto di Android è la trasparenza. Quando si scarica un’applicazione del market, oltre ad avere il parere degli altri utenti a fare da linea guida, abbiamo anche strumenti oggettivi che ci aiutano a valutare la bontà di ciò in cui siamo incappati. Ad esempio: la lista delle autorizzazioni richieste. Sono certo che a molti di voi sia capitato di cercare qualcosa, magari un gioco, trovarsi di fronte ad una lista di permessi improbabile e domandarsi a cosa servissero. Spesso lasciano perplessi, lo ammetto anche io. Per questo ho pensato di segnalare e recensire una bella applicazione che ci aiuta a tenere sotto controllo le richieste di accesso a servizi che potrebbero non essere strettamente indispensabili per ciò che vorremmo scaricare: Permission Denied.

Permission denied: a cosa serve?

Questo utile programma ci permette di stilare una lista delle funzioni a cui hanno accesso tutte le nostre app e di poterne inibire l’accesso. E’ molto utile quando ci troviamo di fronte ai casi come quello descritto di sopra, ma anche a qualche programma che ci servirebbe, ma lasciamo perdere perché apparentemente troppo sbarazzino.
A me è capitato pochi giorni fa con un’applicazione per fare screenshot. L’ultimo aggiornamento richiede, per motivi ignoti, la “lettura stato e identità del telefono”. Perchè mai un programma creato per fare screenshot dovrebbe accedere alle informazioni relative alla parte telefonica dello smartphone? Bene, una volta fatto l’aggiornamento, ho aperto Permission Denied e ho bloccato l’accesso a quelle funzioni. Tutto è andato liscio. Va detto che a volte non è così. Manipolando troppo le autorizzazioni capita che poi alcune app crashino o non si avviino correttamente. In quel caso basta ripristinare tutto, l’app ha una funzione apposita per farlo.

Funzionalità dell’applicazione

L’interfaccia è abbastanza spartana, appena aperto Permission denied, e dopo lo splashscreen ci si trova di fronte alla lista delle applicazioni installate. Tappando sui titoli si entra nel dettaglio di ciò che ci interessa e alla lista dei permessi richiesti. Da qui basta selezionare quelli che vogliamo revocare e il gioco è fatto. E’ importante riavviare il telefono affinchè le modifiche siano effettive. C’è anche una modalità di controllo avanzato che permette di inibire l’accesso alle varie funzioni del telefono a tutte le applicazioni. Io sinceramente ne sconsiglio l’utilizzo, è molto meglio agire sui singoli programmi.
Altra cosa di dubbia utilità, a mio avviso, è il blocco (lock), attivo di default, di tutto ciò che è installato sul telefono. Tramite questo blocco, non si potranno variare, o richiedere, nuovi permessi delle applicazioni. Ciò significa che in caso di download di un nuovo software dal market, o di aggiornamento, l’installazione non andrà a buon fine. Trovo questa impostazione un po’ invasiva e consiglio di disattivarla premendo il tasto menù e selezionando “Lock/Unlock Permission”.

Permission Denied ha bisogno del ROOT per funzionare correttamente, perciò chi ne è sprovvisto non potrà beneficiarne.

permission denied controllo delle applicazioni screenshots Permission Denied: controllo delle applicazioni su Android

Screenshots

Download: Permission Denied

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*
Powered by WordPress | Designed by: wordpress themes free | Find Free WordPress Themes and find best wordpress themes at wordpress 4 themes.